Torino, Juric in conferenza: "Ilic? Ci siamo quasi!"

27 Gennaio 2023
- Di
Redazione
Categorie:
Ivan Juric
Array
Tempo di lettura: 3 minuti

JURIC EMPOLI TORINO CONFERENZA STAMPA- Il tecnico del Torino Juric è intervenuto in conferenza stampa in vista della trasferta di Empoli, valida per la Serie A 2022/23. A tenere banco è la situazione di Ilic: il centrocampista del Verona sembrava destinato al Marsiglia, e invece...

Torino: operato Djidji, Aina torna in gruppo

Empoli - Torino, la conferenza stampa di Juric

Juric sulla situazione degli infortunati del Torino

"Schuurs c'è, ha fatto tutta la settimana. Lukic solo ieri e oggi, lo porto in panchina. Djidji è out, è stata una frattura non banale e anche Zima ha un problema al ginocchio: vediamo se con i farmaci torna per la coppa Italia, dietro siamo un po' in difficoltà".

Juric su chi giocherà in difesa

"Qualcuno dovrà adattarsi. Volevo dare minuti a Zima, vediamo se recupera per la prossima perché altrimenti diventa un problema serio".

Juric sulle possibilità europee e l'entusiasmo del Torino

"Non ci guardiamo, noi non siamo costruiti per l'Europa e non siamo nemmeno vicini. Non rinuncio a nulla, ma non è un'ossessione. Se faremo le cose diversamente, dirò che punterò all'Europa. Noi siamo sempre gli stessi, consapevoli di ciò che siamo e che possiamo fare grandi partite a San Siro o perdere contro lo Spezia. Se giochiamo come contro la Fiorentina, della quale ho visto un potenziale immenso, possiamo competere e batterli. Ma non c'è un'ossessione, andiamo per la nostra strada e vedremo dove potremo arrivare".

Juric sul turnover in vista della Coppa Italia

"Sono rimasto contento di Seck e Adopo: la mia idea è sfruttare al massimo la rosa, tutti quanti. Hanno giocato praticamente tutti, andremo con la squadra migliore e che tutti diano il massimo. Considerare la Coppa Italia una distrazione sarebbe grave. Siamo in un momento di campionato apertissimo, mi brucia ancora l'andata e mi sono rimasti due punti. Dobbiamo concentrarci su domani, poi avremo quattro giorni per caricarci per la coppa".

Juric sulla situazione di Lukic

"Per me è fortissimo: lo considero forte perché abbina le due fasi, è diventato tosto e sa fare gol. Ma ci sono le dinamiche che a me dispiacciono, vorrei che si facessero in un altro modo per evitare problemi. C'è difficoltà in generale sui rinnovi, anche nelle altre squadre, vedremo cosa vuole il ragazzo. Il discorso non è solo sostituire, ma aggiungerne e portare chi c'è ai livelli di chi sono andati via. Se ho uno zoccolo duro e mettiamo giocatori forti, io rispondo e possiamo parlare di altri obiettivi; adesso non siamo questa cosa qui, stiamo ancora sistemando le cose ma non abbiamo ancora fatto un passo per ottenere qualcosa in più".

Juric su Adopo centrale difensivo di destra

"E' stupendo, l'ho provato in tanti ruoli. Ieri è uscita la cosa di Zima che mi preoccupa tanto, l'unico che potrebbe entrare lì è proprio Adopo in caso di emergenza durante la partita. A Monza faceva il centrocampista, non marcava l'attaccante".

Juric su Ilic

"Ancora no...Non possiamo parlarne. Mi sembra che le cose siano al punto giusto, ma non è tutto chiuso e non sia mai cosa può succedere. Poi ne parleremo (ride, ndr)".

Juric sull'Empoli

"Il Toro non può lavorare come l'Empoli: qui per la storia serve di più, loro hanno un presidente che è un grande conoscitore di calcio e giocano sempre con lo stesso modulo. Cambiano gli allenatori, ma i risultati sono positivi. E danno fiducia ai giovani, pur con uno zoccolo duro che dà sostanza per far crescere gli altri. Giocano bene, campionato eccellente. Zanetti? Si sta costruendo, l'anno scorso ha fatto fatica a Venezia: trasmettere a tanti stranieri non è semplice, a Empoli ha trovato un ambiente più semplice. Ed è bravo".

Juric sull'arrivo di Ilic. Libera Lukic?

"Lo vorrei sempre qua, ma ci sono dinamiche diverse. La dinamica è quella: arriva un ragazzo più giovane, magari parti un pelo più basso ma speri di arrivare più in alto. Ma rimani nell'ottica del ricambio, a volte è anche giusto come successo come un'offerta per Bremer. E poi ci arrangiamo. Mi lamento, ma poi gioca Adopo o gioca Seck: crescono bene, noi ci arrangiamo. Sai che non hanno il valore di Amrabat, ma sono seri. A volte è meglio giovani che danno tutto piuttosto che un cambio che non ti rende. Ci arrangiamo, penso".

Juric su Seck

"Partite come a Firenze, con loro che sono alti, lui può fare vedere le sue caratteristiche di accelerazioni e attacco allo spazio. A spazi stretti, escono le sue difficoltà che tutti hanno visto. Dire che sarà il mio attaccante è prematuro, ma a Firenze mi è piaciuto. Ha iniziato tardi a giocare a calcio, deve migliorare tanto sulle basi come stop e colpo di testa".

Juric su Pellegri

"Rallentato un po' il recupero, ci vorrà un po' di più...Mi dispiace tanto: lui ha potenza ed è un attaccante puro, ma a causa degli stop non riesce a completarsi. Avremo più pazienza e comincia ad essere più completo. Non è andato tutto alla perfezione, ma non parliamo di tanti giorni. Spero che verso la fine della prossima settimana si alleni con noi".

Seguici Su

Immagine del banner per la tenuta di CastelfalfiImmagine del banner Fashion Design Mateverse Show di Swiss-ITM
Immagien del banner del corso per Fashion Designer di Swiss ITMBanner con il logo dei servizi Discrod SgravotechAdvepa 3D for Business
Copyright @Torinosiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram