Decreto Crescita, il Governo abbassa gli sgravi per i lavoratori stranieri

29 Dicembre 2023
- Di
Viola Meacci
Condividi:
Categorie:
Decreto Crescita calciomercato Torino
Tempo di lettura: < 1 minuto

DECRETO CRESCITA 2024 TORINO - Il Governo italiano ha implementato nuove regolamentazioni fiscali più stringenti per i lavoratori provenienti dall'estero, con un impatto diretto anche sui calciatori stranieri che saranno tesserati in Italia a partire dal 1° luglio 2023. Tuttavia, coloro che avevano già ottenuto agevolazioni fiscali in passato, come ad esempio Lukaku, sono esenti da queste nuove restrizioni. Possimo così dire ufficialmente addio al Decreto Crescita e agli sgravi fiscali che portava, di cui risentiranno il peso molte squadra, mentre altre, tra cui il Torino, non dovrebbero sentirne, al momento, gli effetti. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

Ultimi aggiornameti, vale o non vale la deroga Milleproroghe?

Nella mattinata del 28 dicimbre i club di Serie A colpiti dalle nuove norme che riguardano il Decreto Crescita hanno sperato per un momento di poter tirare un sospiro di sollievo. Sembrava infatti che il deroga MIlleproroghe coinvolgesse anche il settore sportivo e in quanto tale permettesse di far rientrare nelle agevolazioni fiscali anche i giocatori in arrivo nel calciomercato invernale.

Nel tardo pomeriggio della stessa giornata però la notizia è stata smentita e sono tornate a valere le condizioni già descritte a ottobre 2023 e che vi abbiamo riportato a inizio di questo articolo.

Seguici Su

logo facebookLogo X Twitter
Immagine del banner per la tenuta di CastelfalfiImmagine del banner Fashion Design Mateverse Show di Swiss-ITM
Immagien del banner del corso per Fashion Designer di Swiss ITMBanner con il logo dei servizi Discrod SgravotechAdvepa 3D for Business
logo facebookLogo X Twitter
Copyright @Torinosiamonoi.it
chevron-down